Porto d’armi: se intervenuta la riabilitazione, viene meno l’automatico diniego per i reati ostativi ex art. 43 del TULPS.

Anche se per reati ostativi ai sensi dell’art. 43 del TULPS, la condanna penale per cui è stata dichiarata la riabilitazione non è automatica causa di diniego del porto d’armi.

Continua a leggere Porto d’armi: se intervenuta la riabilitazione, viene meno l’automatico diniego per i reati ostativi ex art. 43 del TULPS.

Diniego porto d’armi illegittimo se basato su condanne risalenti nel tempo.

La Questura non può negare il porto d’armi argomentando unicamente sulla esistenza di alcune condanne penali a carico del richiedente molto risalenti nel tempo.

Continua a leggere Diniego porto d’armi illegittimo se basato su condanne risalenti nel tempo.