Una condanna per resistenza a pubblico ufficiale non legittima il diniego di concessione della cittadinanza.

Il Ministero dell’Interno non può rigettare la richiesta di cittadinanza ai sensi della L. 91/1992 perchè il richiedente è stato condannato per resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere Una condanna per resistenza a pubblico ufficiale non legittima il diniego di concessione della cittadinanza.

Non è sufficiente un precedente penale per rigettare la richiesta di cittadinanza.

L’amministrazione deve valutare complessivamente l’integrazione nel Paese del richiedente la cittadinanza, non essendo sufficiente un generico richiamo a una condanna penale a giustificare il rigetto dell’istanza.

Continua a leggere Non è sufficiente un precedente penale per rigettare la richiesta di cittadinanza.