Appalti: la notevole durata delle procedure di gara non invalida l’intera procedura.

Se le formalità della procedura di selezione del contraente si sono svolte in varie sedute e per un notevole lasso di tempo, si ha una causa di annullamento  unicamente nell’ipotesi in cui  si provato che i documenti di gara siano stati manipolati.

Continua a leggere Appalti: la notevole durata delle procedure di gara non invalida l’intera procedura.

Una condanna per resistenza a pubblico ufficiale non legittima il diniego di concessione della cittadinanza.

Il Ministero dell’Interno non può rigettare la richiesta di cittadinanza ai sensi della L. 91/1992 perchè il richiedente è stato condannato per resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere Una condanna per resistenza a pubblico ufficiale non legittima il diniego di concessione della cittadinanza.

Ammissibile l’accesso agli atti di una pratica edilizia analoga.

È ammissibile l’istanza di accesso agli atti di una pratica edilizia simile alla propria, al fine di valutare l’orientamento e la parità di trattamento della P.A.

Continua a leggere Ammissibile l’accesso agli atti di una pratica edilizia analoga.

Provvedimento illegittimo: danno risarcibile all’impresa è l’utile che sarebbe potuto essere conseguito senza gli atti annullati.

In caso di provvedimento amministrativo illegittimo, l’impresa avrà diritto all’utile che avrebbe conseguito in assenza degli atti poi annullati.

Continua a leggere Provvedimento illegittimo: danno risarcibile all’impresa è l’utile che sarebbe potuto essere conseguito senza gli atti annullati.

Processo amministrativo telematico: documenti e memorie possono essere depositate sino alle 23.59 del giorno di scadenza.

Con il processo amministrativo telematico, è possibile depositare memorie e documenti sino alle 23.59 dell’ultimo giorno utile.

Continua a leggere Processo amministrativo telematico: documenti e memorie possono essere depositate sino alle 23.59 del giorno di scadenza.

Porto d’armi: illegittimo il diniego per condanna per peculato e concussione.

Non è legittimo il diniego di porto d’armi per un patteggiamento per peculato e concussione a carico del richiedente.

Continua a leggere Porto d’armi: illegittimo il diniego per condanna per peculato e concussione.