È illegittimo il diniego di permesso di soggiorno emesso senza la comunicazione del preavviso di rigetto.

La Questura è tenuta a comunicare il preavviso di rigetto in sede di rilascio del permesso di soggiorno.

Il Tar Lazio, sez. di Latina, con la sentenza n. 401/2018 ha ritenuto illegittimo il provvedimento di diniego del permesso di soggiorno non preceduto dal preavviso di rigetto ai sensi dell’art. 10 bis della L. 241/1990.


Pubblicato il 12/07/2018

N. 00401/2018 REG.PROV.COLL.

N. 00369/2018 REG.RIC.

logo

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

sezione staccata di Latina (Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

ex art. 60 cod. proc. amm.;
sul ricorso numero di registro generale 369 del 2018, proposto da Gurjeet Singh, rappresentato e difeso dall’avv. Erica Scalco, con domicilio eletto presso il suo studio in Nettuno, via Don Minzoni 51;

contro

Ministero dell’Interno, in persona del Ministro p.t., rappresentato e difeso per legge dall’Avvocatura generale dello Stato, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi 12;

per l’annullamento – previa sospensiva

del decreto adottato dal Questore di Roma il 5 aprile 2018 e notificato il successivo giorno19, con il quale è stata respinta l’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno presentata dal ricorrente.

 

Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visto l’atto di costituzione in giudizio del Ministero dell’Interno;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 5 luglio 2018 il dott. Valerio Torano e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Sentite le stesse parti ai sensi dell’art. 60 cod. proc. amm.;

 

Considerato che, con ricorso notificato il 25 maggio 2018 e depositato 12 giugno 2018, il sig. Gurjeet Singh ha impugnato il provvedimento del 5 aprile 2018, notificatogli il successivo giorno19, con il quale il Questore di Roma ha respinto l’istanza da lui presentata il 29 luglio 2017 per il rinnovo del permesso di soggiorno, con la motivazione che il richiedente è stato segnalato all’Autorità giudiziaria per avere prodotto documentazione relativa alla residenza e al lavoro non corrispondente al vero;

Rilevato, in particolare, che tra i motivi di impugnazione formulati coglie nel segno la censura relativa all’omessa comunicazione del preavviso di rigetto di cui all’art. 10-bis, l. 7 agosto 1990 n. 241;

Ritenuto, infatti, che è illegittimo il diniego di rinnovo del permesso di soggiorno opposto in assenza del predetto preavviso, la cui omissione preclude all’interessato la possibilità di chiarire all’Amministrazione la propria effettiva situazione (ex multis: Cons. Stato, sez. III, 4 settembre 2017 n. 4184; sez. III, 7 aprile 2017 n. 1632; sez. III, 25 agosto 2016 n. 3695; sez. III, 9 giugno 2016 n. 2459; T.A.R. Lazio, Latina, sez. I, 26 maggio 2018 n. 281; sez. I, 26 maggio 2018 n. 280; sez. I, 16 maggio 2018 n. 263);

Considerato, inoltre, che nel caso di specie le motivazioni che sostengono il provvedimento non rendono oggettivamente inutile il suddetto onere procedurale;

Ritenuto, in conclusione, che il ricorso deve essere accolto con conseguente annullamento dell’atto impugnato e fatte salve le ulteriori determinazioni della Questura di Roma;

Ritenuto che le spese del giudizio devono essere compensate anche in ragione dell’ammissione del ricorrente al patrocinio a spese dello Stato;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, sezione staccata di Latina (sezione prima), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie e, per l’effetto, annulla l’atto impugnato, salvi gli ulteriori provvedimenti dell’Amministrazione.

Spese compensate.

Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’Autorità amministrativa.

Così deciso in Latina nella camera di consiglio del giorno 5 luglio 2018 con l’intervento dei magistrati:

Antonio Vinciguerra, Presidente

Roberto Maria Bucchi, Consigliere

Valerio Torano, Referendario, Estensore

articolo dell’Avv. Luca Foscoliano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...